Misuratori di Terra - Tester professionali per la messa a terra ENERGIA

Misurazione potente della messa a terra per percorsi di messa a terra sicuri

La maggior parte degli edifici e degli impianti elettrici, come gli impianti fotovoltaici, sono dotati di messa a terra. In caso di sovratensioni o fulmini, la messa a terra assicura che la corrente possa essere condotta a terra in modo sicuro.

Il dispersore rappresenta il contatto tra l'impianto elettrico e la terra vera e propria e consente un percorso di messa a terra sicuro. Molte norme e regolamentazioni elettriche definiscono valori massimi per la resistenza o l'impedenza del dispersore per garantire che la messa a terra funzioni quando necessario. Questi valori devono essere regolarmente controllati e misurati con uno strumento di misura a terra in conformità alle disposizioni di diverse organizzazioni. Le norme e i regolamenti specificano spesso anche i metodi di misurazione e le procedure di prova da utilizzare.

Qui potete trovare informazioni importanti sugli strumenti di misura di messa a terra e sui tester di messa a terra:

Compra un misuratore di messa a terra online ora:

Imposta la direzione decrescente

1 elemento

per pagina
  1. High Frequency Earth Ground Tester TM25R
    Misuratore di terra TM25R

    Prezzo su richiesta

    • Destinato alla misurazione della resistenza di terra dei tralicci dell'elettricità
    • Riduce al minimo l'influenza dei piloni adiacenti, collegati dal cavo di protezione
    • Strumento per la misura della resistenza di terra: sino a 300Ω
    • Frequenza di funzionamento: 25000 Hz
    • Precisione: ± 2.5 %
    • USB interface
    • Automatic current injection
    • Memoria integrata con fino a 2000 misurazioni al secondo possibili
    • LiFePO4 12 V 6000 mAh funzionamento a corrente o a batteria ricaricabile
    Scopri di più
Imposta la direzione decrescente

1 elemento

per pagina

Diversi strumenti di misura per la messa a terra presso Sourcetronic

Gli strumenti di misura di terra EM-4055 e TM25R misurano le resistenze di terra e la loro resistenza specifica secondo il cosiddetto "metodo Wenner". Questi misuratori di terra per impieghi gravosi forniscono anche tutte le informazioni necessarie sulle tensioni parassite. Prima di ogni avvio, lo strumento controlla se tutti i parametri sono entro certi limiti e informa l'utente in caso contrario. Il guasto può essere causato da una tensione di disturbo troppo alta, da una resistenza troppo alta nelle punte di misura o da una corrente di prova troppo bassa. Se non ci sono errori, lo strumento di misura a terra avvia la misura e seleziona automaticamente il campo di misura. Per testare in modo soddisfacente un sistema di messa a terra, l'EM-4055 utilizza correnti di misura con una frequenza di 270Hz o 1470Hz. Una frequenza di prova di 270Hz è particolarmente adatta per la simulazione di correnti di guasto in impianti industriali. A 1470Hz, il sistema viene testato per le correnti residue che possono verificarsi durante un fulmine. Entrambi gli strumenti di misura sono dotati di una memoria integrata per i risultati di misura, una stampante e un'interfaccia USB, che consente il trasferimento dei dati di misura a un computer o a un registratore di dati. La leggerezza, la batteria di alimentazione integrata e la costruzione robusta convincono in tutte le applicazioni, ad esempio in condizioni climatiche avverse.

Problemi di messa a terra e vari tipi di messa a terra

Terra è il nome dato ad un conduttore che stabilisce il contatto elettrico con la terra. Le custodie metalliche degli apparecchi elettrici, ad esempio, sono collegate tramite questo conduttore. Se l'alloggiamento è sotto tensione a causa di un guasto di isolamento, viene messo a terra direttamente a terra e la corrente residua fuoriesce attraverso il conduttore di terra senza mettere in pericolo le persone. Senza messa a terra, guasti di isolamento o malfunzionamenti elettrici possono causare notevoli pericoli per le persone, gli impianti e le apparecchiature. In combinazione con un dispositivo di protezione elettrica come fusibili e interruttori di corrente residua, il circuito difettoso viene disinserito direttamente. La messa a terra può essere effettuata utilizzando la messa a terra di fondazione, anelli di terra interrati, pali, tubi, strisce e fili.

I compiti fondamentali della misurazione della messa a terra

La misura della messa a terra serve a verificare se una messa a terra esistente soddisfa i valori specificati nelle norme o se un nuovo impianto di messa a terra da realizzare può raggiungere questi valori. A seconda dell'impianto elettrico o dell'installazione, possono essere utilizzati diversi metodi di misurazione. Di norma, lo scopo della misurazione è quello di determinare l'impedenza o la resistenza della messa a terra. Poiché i valori di una messa a terra possono variare nel tempo, le misurazioni della messa a terra vengono effettuate ad intervalli regolari.

Misurazione della messa a terra durante la costruzione di nuovi impianti di messa a terra

In caso di installazione di un nuovo impianto di messa a terra, la misurazione della resistenza di terra specifica può essere utilizzata per verificare se le proprietà elettriche richieste per la messa a terra possono essere raggiunte. Inoltre, si possono ottenere informazioni sulle misure di costruzione da adottare e sui costi previsti. È anche possibile determinare la migliore posizione di messa a terra possibile sul terreno disponibile.

La resistenza specifica di terra e come viene influenzata

La resistenza specifica di un suolo è espressa in ohmmetri e dipende dalla conducibilità del suolo. Maggiore è la conducibilità, minore è la resistenza di terra. Poiché la temperatura e l'umidità influiscono sulla conducibilità, la resistenza del terreno cambia a seconda della stagione e delle condizioni atmosferiche. Queste influenze diminuiscono con l'aumentare della profondità del terreno, motivo per cui la messa a terra dovrebbe raggiungere la massima profondità possibile nel terreno.

I diversi metodi di misurazione per determinare la resistenza specifica di terra

Il metodo Wenner o Schlumberger sono generalmente utilizzati per misurare la resistenza specifica di terra. In entrambi i processi, quattro dispersori ausiliari sono inseriti nel terreno ad una distanza definita. Una corrente viene immessa nei due dispersori esterni e il potenziale tra i due dispersori ausiliari interni viene misurato con un voltmetro. La resistenza di terra specifica può essere determinata tramite i valori di corrente e tensione. La differenza tra il metodo Wenner e il metodo Schlumberger sta nella distanza tra i dispersori ausiliari.

Misurazione della messa a terra su impianti di messa a terra esistenti

Lo scopo della misurazione della messa a terra su un sistema di messa a terra esistente è quello di verificare se sono rispettate le norme di sicurezza applicabili e se sono stati raggiunti i valori di resistenza specificati. A tal fine è possibile utilizzare tutta una serie di metodi di misurazione diversi, che andrebbero al di là dello scopo qui descritto. Il metodo di misura da utilizzare dipende, tra l'altro, dalla possibilità di spegnere l'impianto elettrico per la misura, dalla possibilità di scollegare la messa a terra e dalla presenza di uno o più dispersori. Anche l'accuratezza della misurazione da raggiungere e l'ambiente della pianta (rurale o piuttosto urbano) svolgono un ruolo nella scelta del metodo di misurazione. Di seguito è riportata una breve descrizione dei metodi di misurazione comuni per le misurazioni di messa a terra su sistemi di messa a terra esistenti.

La misura della messa a terra su tre poli (metodo del 62%)

Questo metodo di misurazione funziona con due dispersori ausiliari. La corrente di misura viene alimentata da un dispersore ausiliario e l'altro serve a sfruttare il potenziale 0V. Questo dispersore ausiliario viene forato su una linea retta tra il dispersore da misurare e il dispersore di alimentazione ad una distanza esattamente del 62%. Questo metodo di misurazione esiste anche in forma modificata, in cui è necessario un solo trasferimento ausiliario.

Il metodo triangolare (due dispersori ausiliari)

Come il metodo del 62%, anche il metodo triangolare funziona con due dispersori ausiliari. Tuttavia, il dispersore ausiliario e il dispersore da misurare non sono disposti su una linea retta, ma in forma triangolare. I due dispersori ausiliari formano un triangolo isoscele con il dispersore da misurare. Le misure vengono poi prese su entrambi i lati del triangolo.

Dichiarazione sul processo quadripolare e i suoi vantaggi

Come suggerisce il nome, il metodo quadripolare utilizza una quarta variabile di riferimento. Inizialmente viene utilizzato lo stesso principio di misura utilizzato per le misure su tre poli. Tuttavia, esiste un ulteriore collegamento tra lo strumento di misura e la terra da misurare. Poiché le resistenze dei cavi di misura possono essere compensate, questo metodo di misura raggiunge una precisione di misura notevolmente superiore. Le misurazioni sono dieci volte più accurate. L'elevata precisione del metodo quadripolare è anche la ragione per cui le aziende elettriche utilizzano spesso questo metodo di misurazione. Questo perché le stazioni di distribuzione e di trasformazione richiedono resistenze di messa a terra molto basse, che spesso possono essere determinate con precisione solo con questo metodo di misurazione.

Misurazioni con pinze amperometriche per un minore sforzo

Le pinze amperometriche possono essere utilizzate per effettuare misure su circuiti chiusi senza doverle scollegare. Questo è anche il motivo per cui le pinze amperometriche hanno rivoluzionato la misura di terra in alcune aree. La messa a terra non deve più essere scollegata per la misurazione e non è più necessaria una messa a terra ausiliaria. In questo modo si risparmia molto tempo e fatica durante la misurazione. Una misurazione con il morsetto di prova di messa a terra può essere eseguita rapidamente. Il conduttore di terra da misurare è semplicemente chiuso con una pinza. Le pinze hanno due avvolgimenti separati. Il cosiddetto avvolgimento del generatore genera una tensione attraverso un campo magnetico alternato. Questo fornisce una corrente che fluisce attraverso il conduttore di terra e la messa a terra. Il secondo avvolgimento, l'avvolgimento di misurazione, misura questa corrente. La resistenza di terra può essere calcolata in base alle grandezze elettriche misurate. A seconda dell'impianto elettrico e del principio di misura, per determinare la resistenza di terra possono essere utilizzati anche più morsetti.

Vai alla panoramica dei prodotti: Acquistare il contatore di messa a terra